Consultazione

Consultabilità dei documenti e rispetto della privacy

Il Codice in materia di protezione dei dati personali garantisce che l´utilizzo di dati di carattere personale si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone interessate, anche quando i dati sono liberamente consultabili. 

Le Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica recano i principi-guida di comportamento dei soggetti che trattano per scopi storici dati personali conservati presso archivi pubblici e archivi privati dichiarati di interesse storico particolarmente importante. In particolare, per quanto riguarda la diffusione di tali dati, l'utente:

- utilizza i documenti sotto la propria responsabilità e conformandosi agli scopi perseguiti e delineati nel proprio progetto di ricerca;

- si impegna ad adottare, in caso di consultazione di documenti non liberamente consultabili, le cautele indicate nell'autorizzazione alla consultazione anticipata;

- presta particolare attenzione nell’indicare fatti o circostanze che possono rendere facilmente individuabili gli interessati;

- si astiene dal pubblicare dati analitici di interesse strettamente clinico e dal descrivere abitudini sessuali riferite a persona identificata o identificabile;

- rispetta la sfera privata di persone note o che abbiano esercitato funzioni pubbliche nel caso in cui le notizie o i dati non abbiano rilievo sul loro ruolo o sulla loro vita pubblica;

- può diffondere dati personali solo se pertinenti e indispensabili alla ricerca e se non lesivi della dignità e della riservatezza delle persone.



Riferimenti normativi:

Decreto legislativo 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali (aggiornato al Regolamento europeo 679/2016 dal dLgs n. 101 del 10 agosto 2018, “Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE”).

Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica (pubblicate ai sensi dell’art. 20, comma 4, del d.lgs. 10 agosto 2018, n. 101 - 19 dicembre 2018).