Pubblicazione di documenti d'Archivio

Comunicazione del proposito di pubblicare

La procedura di concessione in caso di pubblicazioni è stata semplificata, in seguito alle variazioni introdotte dalla L. 4 agosto 2017 n. 124, ripresa dalla Circ. n. 33/2017 della Direzione Generale Archivi: è libera la divulgazione con qualsiasi mezzo, svolta senza scopo lucro, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale, delle immagini di beni culturali, legittimamente acquisite, in modo da non poter essere ulteriormente riprodotte per fini di lucro.

Occorre dunque inviare (all’attenzione del Direttore dell’Archivio di Stato di Como, all'indirizzo istituzionale as-co@beniculturali.it) una semplice comunicazione secondo apposito modulo.

Resta fermo l’obbligo di citare la fonte e di consegnare una copia analogica o digitale dell’elaborato e una copia della riproduzione.

La pubblicazione è gratuita per periodici di natura scientifica (indipendentemente dal numero di tiratura), per pubblicazioni con tiratura inferiore alle 2.000 copie e prezzo di copertina inferiore a Euro 77,47, per l'esposizione in mostre ad accesso libero, per pubblicazioni on line purché senza inserzioni pubblicitarie e ad accesso gratuito.

-----------

Autorizzazione per pubblicare immagini di documenti d'archivio

Per altre finalità, e per pubblicazioni a scopo di lucro, la pubblicazione di immagini di un documento archivistico o di parte di esso, è soggetta ad autorizzazione. Occorre pertanto fare richiesta alla Direzione dell'Archivio, utilizzando l'apposito modulo corredato da n. 2 marche da bollo da euro 16,00: una da applicare sulla richiesta a cura dell’utente, l’altra sull’autorizzazione, a cura dell’amministrazione. Sono esenti dal pagamento del bollo le Amministrazioni dello Stato, Regioni, provincie, Comuni, loro consorzi e associazioni, nonché comunità montane (art. 16, all. B, D.P.R. 26/10/1972, n. 642) e le organizzazioni ONLUS (art. 18 D.P.R. 26/10/1972, n. 641): a questi enti anche l’autorizzazione verrà rilasciata priva di bollo.

La pubblicazione dovrà riportare la segnatura esatta del documento e la menzione "su concessione del Ministero della Cultura" con gli estremi dell’autorizzazione e l'espressa avvertenza del divieto di ulteriore riproduzione o duplicazione con qualsiasi mezzo.

È obbligo di legge la consegna di una della pubblicazione per cui è stata richiesta l’autorizzazione. La violazione di tale obbligo può determinare il rifiuto ad ulteriori autorizzazioni.

 

DIRITTI DI PUBBLICAZIONE

I diritti di pubblicazione dovuti dal richiedente - come disposto dal Decreto 8 Aprile 1994 del Ministro per i Beni Culturali - riguardano libri con tiratura superiore alle 2.000 copie e prezzo pari o superiore a € 77,47. Sono escluse le pubblicazioni scientifiche periodiche.

L'ammontare dei diritti per riprodurre una foto in un'edizione a stampa in una lingua è di € 51,65 per foto a colori e di € 11,00 per foto in bianco e nero (per diritti mondiali l’importo è triplicato).

L’onere suppletivo dovrà essere versato dal richiedente su c/c postale 4226 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Como, da imputarsi al Capo XXIX, Capitolo 2584/3 o direttamente dall’editore/stampatore presso la Tesoreria Provinciale dello Stato/Banca d’Italia sul Capo e Capitolo citati.