mappe

L’Archivio di Stato di Como ha digitalizzato le circa 15.000 mappe dei catasti storici (catasto teresiano, lombardo veneto e aggiornamenti del 1898) conservate nel fondo Catasto. Con tale operazione si è inteso da una parte agevolare la fruizione da parte dell'utenza, e dall'altra tutelare le mappe originali (esse non vengono, difatti, più date in consultazione se non nei rari casi in cui non sia possibile leggerle correttamente a video).

Le copie digitali in bianco e nero, in formato formato pdf, sono raggruppate per soglia catastale e indicizzate in base agli attuali comuni amministrativi, secondo la denominazione Istat del 1995: in questo modo, esse si presentano come una preziosa banca dati immediatamente fruibile dall’utenza, liberamente consultabili da PC presso la Sala Studio dell'Archivio di Stato nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.  Di esse può essere eseguita stampa in bianco e nero e nel formato A3 o A4, secondo le modalità e le tariffe specificate nella sezione Fotoriproduzione.

Le copie digitali a colori, ad alta risoluzione, sono in formato .jpg (particolarmente uitili per la corretta lettura del catasto teresiano) e sono indicizzate in base ai comuni censuari. Anch'esse sono liberamente consultabili da PC presso la Sala Studio dell'Archivio di Stato nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.
Esse NON possono essere stampate nè fotografate, ma unicamente inviate a mezzo email tramite link scaricabile, secondo le modalità e le tariffe specificate nella sezione Fotoriproduzione.